Sisma: Informazioni sui contributi per le spese di trasloco e deposito arredi

Con Ordinanza del Commissario Straordinario per la Ricostruzione n. 21 del 28 Aprile 2017, è stata disciplinata l’assegnazione di contributi per traslochi e deposito temporaneo dei mobili in abitazioni dichiarate totalmente inagibili.

CHI PUÒ ACCEDERE AL CONTRIBUTO:

Possono accedere al contributo i soggetti la cui abitazione sia stata sgomberata per inagibilità totale (livello di danno E) a seguito di provvedimenti delle autorità competenti e che abbiano dovuto sostenere oneri per traslochi e/o depositi temporanei dei mobili e dei suppellettili contenuti nell’abitazione dichiarata inagibile e sgomberata. I richiedenti possono essere i proprietari, gli usufruttuari, i titolari di diritti reali di garanzia, i conduttori e i comodatari delle unità immobiliari danneggiate o distrutte dal sisma e classificate con esito E. L’abitazione, alla data degli eventi sismici, doveva essere adibita a residenza anagrafica ovvero ad abitazione principale, abituale e continuativa del nucleo familiare.

IMPORTO DEL CONTRIBUTO:

Il contributo è limitato alle spese effettivamente sostenute e documentate per il trasporto ed il deposito temporaneo di mobili e suppellettili. Il contributo non può superare l’importo di 1.500 euro per ciascun nucleo familiare.

COME RICHIEDERE IL CONTRIBUTO:

Il contributo va richiesto al Comune del luogo dove si trova l’unità immobiliare dichiarata inagibile entro il termine di sessanta giorni dal pagamento delle spese utilizzando il modello di domanda allegato al presente avviso.

Il modello compilato e firmato va consegnato all’Ufficio Protocollo del Comune di Petriolo, sito in Via Regina Margherita n. 43

 
Data di pubblicazione:
20/05/2017
Ufficio :
facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail
Questo sito è realizzato da Task srl
ed è sviluppato secondo i principali
canoni dell'accessibilità.
Recupera la password