25 aprile: Festa della Liberazione

Il 25 aprile è una data fondamentale per il nostro Paese: ricorda infatti l’Anniversario della Liberazione, la fine degli anni drammatici segnati da guerra e totalitarismi e l’inizio di una nuova epoca di pace, democrazia e rinascita di istituzioni e società civile.

La Liberazione fu la premessa per l’edificazione di una democrazia fondata sui principi della CartaCostituzionale, la legge delle leggi nazionali e per la rinascita economica e sociale del nostro Paese.
A 77 anni da questi avvenimenti storici, resta più che mai necessario porre attenzione al ricordo e alla conoscenza di un’epoca che ha radicalmente cambiato le sorti del nostro Paese, evidenziandoquanto il coraggio e il sacrificio di donne e uomini abbia permesso all’Italia di rinascere.

La libertà che ci è stata donata settantasette anni fa va difesa, protetta e preservata da ogni forma che voglia limitarla eccessivamente o, peggio, voglia imprigionarla o impedirla. Essa è un valoreche si può perdere e, quindi, è un principio intorno al quale vale veramente la pena mantenere sempre alta l’attenzione. I recenti tragici avvenimenti dell’Ucraina testimoniano, purtroppo, come la libertà sia oggetto di minacce e attacchi costanti. Non bisogna, perciò, considerare il 25 aprile come uno stanco rituale ripetuto di anno in anno, né dobbiamo limitarci ad un puro esercizio retorico, dobbiamo invece mantenere viva la memoria e costruire quotidianamente il ricordo di un evento che costituisce uno dei passaggi più delicati ed importanti della nostra storia. La Resistenza non è il patrimonio di una fazione, ma un patrimonio della nazione.

L’insegnamento che dobbiamo cogliere da quegli uomini e donne che hanno lottato per gli ideali di Libertà e Democrazia è quello di vivere la nostra comunità come soggetti attivi, contribuendo in tal modo alla crescita morale della stessa, soprattutto in un momento particolare come quello che stiamo attraversando, dove le difficoltà e le sofferenze delle persone devono essere da stimolo al sentimento di umanità.

Dobbiamo oggi riscoprire questi valori e comprendere il loro significato più profondo; a cominciare dalla Libertà valore strettamente connesso e legato al concetto di amore, non esiste infatti libertà senza amore, amare significa rendere liberi e non opprimere o vessare sia fisicamente che psicologicamente.

Mi auguro che celebrare insieme il 25 aprile sia per tutti un momento per rimarcare il nostro impegno personale di solidarietà verso gli altri e verso la nostra Petriolo.

                                                                                                          Il SINDACO

                                                                                                       Matteo Santinelli

Contenuto inserito il 25/04/2022

Informazioni

Nome della tabella
Ufficio Segreteria

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità