Buon 2023 Petriolo

Care concittadine e cari concittadini,

Nel primo giorno di questo 2023, come amministrazione siamo lieti di rivolgere a tutti i Petriolesi i nostri migliori auguri per un anno di serenità. Cogliamo l’occasione degli auguri anche per tracciare un bilancio dell’attività svolta dalla nostra amministrazione comunale.
È naturale percepire il desiderio le aspettative di nuovo anno sicuramente migliore del 2022: l’anno che ci siamo lasciati alle spalle è stato per tutti molto impegnativo, viste le tante incertezze, le continue alternanze tra momenti di ripresa e di rallentamento nel cammino verso la normalità. Una situazione che ha richiesto a noi amministratori un impegno straordinario per giungere a decisioni tempestive e spesso decisive.
Spiace vedere come gli ex Amministratori, non coscienti forse della confusione di questo particolare periodo storico che stiamo vivendo, siano continuamente impegnati ad attaccare la nostra attività politica accusandoci di inefficienza e lentezza amministrativa.
Non è nostra intenzione alimentare ulteriormente questo clima politico aggressivo e smentiamo le continue accuse, comunicando alla cittadinanza che nei prossimi mesi Petriolo vedrà iniziare diversi lavori finanziati interamente dai fondi complementari al PNRR, per complessivi € 1.186.000,00 acquisiti senza prevedere fondi comunali di cofinanziamento. I lavori riguarderanno la realizzazione del marciapiede lungo via del Molino che collegherà la zona delle SAE fino al civico cimitero, con il miglioramento della strada, grazie anche alla collaborazione della provincia, in corrispondenza della curva ampliandola ed addolcendone il raggio di curvatura. Altri lavori verranno eseguiti in corrispondenza di Parco delle Fonti con la creazione di percorsi pedonali e verrà realizzata la pavimentazione di Piazza Umberto I. Relativamente alle strade verrà effettuato il rifacimento di un tratto di via San Marco con consolidamento della scarpata a monte.
I lavori iniziati subito dopo il nostro insediamento, quali la realizzazione della struttura sportiva polivalente, la manutenzione straordinaria di Via San Giovanni così come l’efficientamento energetico degli ambulatori di Via del Pino, i lavori di messa in sicurezza della scarpata su Via Incarcerata, i lavori in corrispondenza del campo sportivo stanno volgendo al termine. Altro problema di cui siamo stati investiti subito dopo il nostro insediamento è stato quello di procedere con tutte le rendicontazioni delle spese effettuare in anticipazione dal Comune di Petriolo durante l’emergenza sisma, e possiamo testimoniare tutte le difficoltà riscontrate nel rendicontare spese sostenute a distanza di tre, quattro anni. Lavoro amministrativo che doveva essere svolto parallelamente ai lavori di messa in sicurezza ma che ci siamo trovati ad espletare in sei mesi a distanza di anni.
Possiamo inoltre finalmente annunciare la conclusione della procedura di esproprio delle aree SAE, altra tematica che avrebbe dovuto affrontare la precedente amministrazione Luciani, che ha tra l’altro voluto fortemente realizzare l’area per l’installazione delle abitazioni di emergenza. Anche qui siamo pronti per rendicontare tutte le spese che il Comune ha e dovrà anticipare.
L’inaugurazione del bellissimo Museo De Minicis testimonia la conclusione dei lavori del Museo, iniziati successivamente al nostro insediamento ed occasione per riallacciare e fortificare rapporti con enti autorevoli come la fondazione carima, così come tutto l’espletamento della progettazione della nuova Scuola media “Marco Martello”, i cui lavori sono iniziati lo scorso mese di luglio. Nei mesi scorsi, visto l’immobilismo precedente, sono stati affidati i servizi di progettazione sia del Santuario della Misericordia e sia della Sede Comunale, in maniera tale da iniziare entro l’anno 2023 i lavori di riparazione dei danni causati dal sisma del 2016 e restituire alla cittadinanza e al nostro centro storico, due importanti edifici storici.
Nel 2023 verranno inoltre affidati i servizi di progettazione per la realizzazione della sede del Centro Operativo Comunale C.O.C. e a breve partirà la procedura di gara per l’affidamento dei lavori di ampliamento e adeguamento sismico di una porzione della Scuola dell’Infanzia “Pietro e Sofia Savini”, visto che l’iter progettuale è ormai a buon punto ed entro il mese di gennaio 2023 verrà consegnato dai progettisti il progetto esecutivo.
Siamo inoltre in attesa dell’erogazione del finanziamento pari a circa 3,5 milioni di euro da parte della struttura del Commissario per la Ricostruzione post sisma 2016, con i quali, visti gli studi di fattibilità tecnico economica redatti dal nostro Ufficio tecnico, abbiamo stabilito di effettuare i lavori di rifacimento di molti vicoli del Centro Storico, tra le quali Via Telli e la piazza della Croce, nonché immobili storici, così da rendere più accogliente il nostro Centro Storico ed il nostro piccolo Paese.
Riprenderemo nel 2023 anche la questione del progetto Bellezza in Bicicletta, che prevede il ripristino delle fonti del paese e precisamente Acque solfuree, Lavatoio e Fonte buona.
Abbiamo raggiunto un’intesa con la Federazione provinciale della Coldiretti di Macerata allo scopo di analizzare e valutare la possibilità di realizzare un impianto naturale di trattamento e depurazione delle acque reflue attraverso la bio-fito- depurazione.
A metà dicembre, l’ufficio tecnico ha inoltrato alla struttura commissariale sisma il progetto di recupero e riqualificazione del palazzo De Nobili, al fine di ottenere fondi integrativi necessari da aggiungere al 1.700.000 ottenuto dall’amministrazione Mancini e che i nostri predecessori avevano lasciato nel dimenticatoio anziché ricucire una grave ferita. Ancor peggio hanno strumentalizzato il palazzo De Nobili installando una gru rimasta inutilizzata per un anno per fingere l’inizio della ricostruzione. Questa opera va ad inserirsi nel più ampio e complessivo lavoro di regia e coordinamento che il Comune sta conducendo ai fini della ricostruzione del Centro storico e per il quale si è svolta tutta l’attività preparatoria necessaria di pulizia e progettazione degli aggregati, comprese azioni cogenti su immobili in stato di abbandono.
L’operato dei nostri uffici in questo ultimo anno è stato molto proficuo e a breve tutti i cittadini potranno vedere con i fatti quanto da noi annunciato.
Concludo con un breve accenno alle strade extra urbane che si è scelto di non portare pavanti visto l’elevato importo che il comune si sarebbe dovuto obbligatoriamente accollare per un totale di circa € 668.000,00. Il nostro è un comune di 1900 abitanti e visti i mutui già contratti per la realizzazione della Scuola media, il mutuo da contrarre per i lavori della Scuola d’infanzia, non era possibile e sostenibile contrarre un nuovo mutuo per la manutenzione delle strade extraurbane. Andremo comunque ad intervenire in modo puntuale e mirato su quei precisi tratti di strade rurali escluse ma che necessitano di un effettivo lavoro di manutenzione straordinaria. Nei primi due mesi dell’anno avvieremo un confronto ristretto ai cittadini le cui abitazioni ricadono in questi punti più critici della rete viaria che necessitano realmente di intervento.
La nostra Amministrazione ha fatto delle scelte e cioè portare avanti le scuole e riqualificare il nostro centro storico con le attività ad esso connesse.
In tutto questo mi scuso ove mai vi siano state delle carenze nelle attività e manutenzioni ordinarie che cercheremo comunque di colmare e di non tralasciare nel futuro immediato.
Se qualcuno ha ancora il coraggio di accusarci di immobilismo e incompetenza faccia pure, ma alla luce di quanto appena affermato, risulta a nostro avviso difficilmente credibile.
Rinnoviamo i nostri più sinceri auguri a tutti i cittadini.
L’Amministrazione Comunale
ed il Sindaco Matteo Santinelli
Contenuto inserito il 01/01/2023

Informazioni

Nome della tabella
Ufficio Segreteria

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità