Eventi sismici Italia Centrale – Dichiarazione CAS

Il 12 novembre 2019 è uscita l’OCDPC n.614 che prevede la presentazione da parte di tutti i beneficiari CAS di una dichiarazione entro il 18/03/2020 in assenza della quale si decade dal contributo.

Nella dichiarazione dovranno essere indicate alcune informazioni necessarie per verificare la permanenza dei requisiti per continuare a percepire il CAS (ad esempio possesso di una seconda casa libera nello stesso comune o in comuni confinanti, trasferimento della residenza fuori regione, ritorno nell’abitazione inagibile, ripristino dell’agibilità).

Inoltre se entro il 18/11/2020 verrà stipulato un contratto di compravendita di un’abitazione, verrà riconosciuto un contributo forfettario mensile in sostituzione del Cas per un anno per i conduttori e comodatari, e per 3 anni per i proprietari.

Il Cas continuerà comunque ad essere erogato a quei nuclei familiari che dichiarino la documentabile perdita, per effetto del sisma, della propria fonte di reddito, verificata sulla base del confronto tra la dichiarazione Isee o dichiarazione dei redditi dell’anno corrente e quella dell’anno precedente all’evento sismico.

Lo stato di emergenza è stato prorogato fino al 31/12/2020.

Per ulteriori informazioni potete contattare gli uffici comunali.

tel. 0733.550601

Contenuto inserito il 08/02/2020
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità